I Padroni dell’Acciaio

I Padroni dell’Acciaio vuole raccontare le battaglie e le imprese di dieci soldati, condottieri e uomini d’arme del XV e XVI secolo, attraverso avvincenti monografie e illustrazioni prestigiose.

Unire la narrazione storica all’arte è ciò che ha spinto Gabriele Campagnano Zweilawyer e Francesco Saverio Ferrara a unire gli sforzi per questo progetto.

Il Progetto

L’idea di pubblicare questo volume nasce dalla passione per l’oplologia e la guerra medievale-rinascimentale di uno storico, Gabriele Campagnano Zweilawyer, e di un disegnatore professionista, Francesco Saverio Ferrara.

Il volume sarà stampato interamente a colori e conterrà dieci monografie, diversi focus su armi e battaglie, e oltre venti disegni originali di Francesco Saverio Ferrara.

 

Le specifiche tecniche

Le specifiche ufficiali del volume:

– Dimensioni: 16×23.5
– Pagine: 194
– Copertina: 350gr colori
– Carta: 135gr patinata opaca, stampa a colori

Gli Autori

Dopo due lauree e duecento articoli specialistici, Gabriele Campagnano Zweilawyer ha pubblicato due volumi storici (Storia della Presa di Salamina e del Comandante Marcantonio Bragadin Gli Arabi in Israele) e collaborato con diversi professori e ricercatori universitari. Il suo sito, www.zweilawyer.com, ha ricevuto 6 milioni e mezzo di visite negli ultimi quattro anni, mentre la sua pagina FB, Zhistorica, ha oltre 30.000 follower.

Lavorando su diverse fonti, specie ottocentesche, ha riportato alla luce la storia di tre personaggi storici di eccezionale interesse, Pier Gerlofs Donia, Pregeant de Bideoux ed Enrico V di Brunswick.

Francesco Saverio Ferrara è uno degli illustratori italiani di maggior talento. Dopo il liceo artistico, dove frequenta i grandi maestri della pittura e del disegno, ha continuato gli studi al monastero benedettino apprendendo l’arte della miniatura e della calligrafia. I suoi lavori a tema medievale e fantasy riscuotono da anni l’apprezzamento degli esperti del settore e di tutti gli appassionati.


Puoi acquistare I Padroni dell’Acciaio cliccando sulla copertina qui sotto ⇒