I Padroni dell’Acciaio


DI COSA PARLA?


I Padroni dell’Acciaio racconta le battaglie e le imprese di dieci soldati, condottieri e uomini d’arme del XV e XVI secolo, attraverso avvincenti monografie e illustrazioni prestigiose (20 opere originali e oltre 30 mappe). Oltre a una bibliografia generale commentata alla fine del volume, ogni monografia è dotata di una specifica bibliografia commentata.

I protagonisti del volume sono Giorgio Castriota Scanderbeg, Pier Gerlofs Donia, Pregianni de Bidoux, Ettore Fieramosca, Giovanni delle Bande Nere, Enrico V di Brunswick, Alberto Alcibiades, Jean de La Valette, Astorre Baglioni e Franz Schmidt.

L’idea di pubblicare questo volume nasce dalla passione per l’oplologia e la guerra medievale-rinascimentale di uno storico, Gabriele Campagnano, e di un disegnatore professionista, Francesco Saverio Ferrara. Unire la narrazione storica all’arte è ciò che li ha spinti ad unire gli sforzi per questo progetto. Il progetto di crowdfunding editoriale alla base de I Padroni dell’Acciaio è stato il più finanziato di sempre in lingua italiana ed è rimasto per diverse settimane nella classifica “Top Ispirational” di Indiegogo.

Le Specifiche Tecniche



L’Introduzione


Quindicesimo secolo. Il mestiere delle armi sta cambiando. Prima in modo lento, con le fanterie in grado di fare a pezzi la cavalleria pesante, poi in modo frenetico, con l’introduzione e l’evoluzione delle prime bocche da fuoco. Dalla notte dei tempi, l’uomo ha combattuto con gli stessi mezzi, ma alla fine del XV secolo arriva il momento di rottura, il cambio di paradigma. La Rivoluzione delle Cose Militari stravolge il mondo più di quella Copernicana e di quella Francese. Nulla sarà più come prima. Il Guicciardini parla dell’enorme cambiamento delle cose di guerra dovuto al “furore delle artiglierie” e ad un “altro modo” di combattere della fanteria. Dal passaggio di Carlo VIII in Italia, – possiamo quindi, a mero titolo indicativo, prendere la data del 1494 come momento di rottura – il modo di fare la guerra non sarà più lo stesso. Alcuni dei protagonisti di questo volume si sono esaltati nella lotta contro la minaccia ottomana, altri nei conflitti religiosi, politici e sociali che hanno incendiato l’Europa del XVI secolo.

È difficile, peraltro, mettere insieme personaggi così diversi fra loro. Cosa può avere in comune una brutale macchina da guerra, come Albrecht Alcibiades, con Astorre II Baglioni e le sue eccezionali capacità tattiche e ingegneristiche? Chi mai potrebbe tracciare un parallelo tra la furia sanguinaria del gigantesco Pier Gerlofs Donia e i quarant’anni di metodico guerreggiare di Enrico V di Brunswick? Tutti loro hanno però un tratto comune, quello di essere riusciti a piegare la materia al proprio volere e a trasformare l’acciaio delle armature e delle armi in una propaggine del corpo e in uno strumento al servizio del loro intelletto. Tutti loro sono stati Padroni dell’Acciaio.

Riassumere in poche righe eventi quali la Riforma Protestante, l’espansionismo ottomano, le Guerre Italiane, e ricostruire, allo stesso tempo, la vita di personaggi del calibro di Carlo V, Luigi XII, Solimano il Magnifico, Francesco I, Andrea Doria e tanti altri, è semplicemente impossibile. Forse, ancor più di questi ultimi, meriterebbero un’adeguata trattazione (la speranza è di dedicare loro altri volumi de I Padroni) i personaggi considerati secondari – spesso solo perché senza una corona sul capo e uno scettro nel pugno – ma che secondari non sono. Parlo di Prospero Colonna, il Cavalier Romegas, Vitello Vitelli, Georg von Frundsberg, Francesco Maria della Rovere, Consalvo di Cordova, Francesco Ferrucci e tanti altri, ma anche di quelli che sono stati avversari di pari valore dei grandi condottieri europei.

Da Barbarossa a Dragut, fino a Piali Pashà e Mehemed Pashà, la lista sarebbe, anche in questo caso, lunghissima. Relativamente alla stesura di questo volumetto, il mio più grande cruccio non riguarda però ciò che ho scritto, ma quello che, per forza di cose, ho dovuto omettere. È stato difficile, quando non fisicamente doloroso, lasciare ai margini di questa trattazione, o menzionare solo di sfuggita, battaglie e imprese che hanno fatto la storia del continente europeo.

I dieci protagonisti di questo volume hanno avuto vite ricche di avvenimenti, ma le esigenze di stringatezza di questo primo progetto sono state talvolta inclementi, impedendomi di approfondire alcune discordie tra le fonti e, soprattutto, fornire degli inquadramenti storici di più ampio respiro. Per evitare, poi una trattazione confusionaria, mi sono affidato a un rigido criterio cronologico, privilegiando la narrazione dei fatti storici alle considerazioni personali. Fatta questa premessa, penso di essere riuscito, anche grazie alle evocative illustrazioni di Francesco Saverio Ferrara, a rendere il giusto omaggio a questi personaggi straordinari.


COME POSSO ACQUISTARE I PADRONI DELL’ACCIAIO?


È possibile acquistare I Padroni dell’Acciaio singolarmente o, con un ulteriore sconto, i Box ricchi di extra che comprendono gli altri volumi Zhistorica. Basta cliccare su uno dei prodotti qui sotto!

ACQUISTA I PADRONI DELL’ACCIAIO


Il pacchetto comprende:


Zodd. Alba di Sangue

SKU 02
19,90€
In stock
1
Product Details

Zodd. Alba di Sangue è un romanzo dark-fantasy impregnato di orrore cosmico e ultraviolenza.


Il protagonista, Zodd, è alto più di due metri, vive di violenza e serve nei Corazzati, un reparto ausiliario dell’Impero Imadiano. In un mondo fatto di orrori, mostri e massacri, si lascerà alle spalle una scia di sangue e arti amputati pur di non arrendersi al suo destino.

Tra le influenze letterarie, videoludiche e cinematografiche di Zodd. Alba di Sangue, ci sono Devilman, Dead Space, Lobo, degli scritti di Lovecraft, i dipinti di Hieronymus Bosch, i deliri splatterpunk di Edward Lee, le incisioni di Gustav Dorè… e ovviamente Berserk di Kentaro Miura. Pur non essendoci alcuna connessione di trama e personaggi con Berserk, l’autore, che acquistò il primo numero nel dicembre 1996, ha deciso di omaggiare Miura con il nome del protagonista.


Questo box comprende:

  • 1 volume firmato
  • 1 segnalibro in edizione limitata
  • 3 card full color HD su A5 da 170gr


◾ L'AUTORE


Gabriele Campagnano è il fondatore di Zhistorica e autore del best seller I Padroni dell’Acciaio. La copertina e gli straordinari disegni inseriti nel volume sono stati realizzati da uno dei migliori illustratori italiani: Art of Francesco Saverio Ferrara.

Qui è possibile scaricare e leggere i primi 19 capitoli di Zodd. Completamente gratis e in formato Epub! ▶ OLTRE 1.500 DOWNLOAD GIA' EFFETTUATI!


◾ L'OPINIONE DELLA CRITICA


Zodd è già stato recensito da diversi portali specializzati, autori di genere fantasy e horror e lettori. Clicca qui sotto per leggere le recensioni della critica!




◾ L'OPINIONE DEI LETTORI


Ci sono decine di recensioni di Zodd, liberamente consultabili su Amazon o sulla pagina facebook ufficiale. Qui sotto ne troverete alcune che vi faranno venire l'acquolina in bocca:

✒ Un'orgia di sangue e acciaio. Un capolavoro del fantasy italiano che si apre col botto e si conclude con i fuochi d'artificio. Boccheggerete per cercare qualcosa di lontanamente simile. Violenza, sangue, armi medievali, tutto condito con quel gusto per il crudo che non è per tutti, ma che una volta assaggiato vi renderà difficile tornare a leggere il vecchio fantasy. Insomma, un romanzo da cui non si torna più indietro e che analizza magistralmente gli abissi della perversione umana manifestata nella cruda realtà di un mondo costantemente in conflitto. Consiglio una camomilla ai più impressionabili, prima della lettura, poiché qui dentro troverete tutta l'adrenalina che cercate... E forse anche di più....
Spartaco Spike Gallitto

"Divorato". È il termine più consono a questo libro, un mix di Dark, Fantasy, Horror e Violenza allo stato puro.

Andrea Farnocchia

Letteratura cruda, chirurgica, tagliente come un tronchese e contundente come un martello in asta. Zodd è un esperimento (riuscito) di alchimia narrativa che affonda gli incisivi nel senso comune, sodomizzando a tradimento anche il lettore più smaliziato in una mistura di Sword&Splatter, Dark e Anabolic Fantasy, dal forte sudore Grim e Horror.
Luca Mazza

Zodd si discosta molto dal classico fantasy, qui l'orrore cosmico e il peggio di quanto può compiere la razza umana viene mostrato e descritto in tutto il suo terribile splendore (e senza filtri). Non esiste l'eroe senza macchia e senza paura, qua il protagonista mulina spadate (e morsi) su tutto e tutti. E' una lettura cruda e brutale, non adatta a tutti, ma incredibilmente affascinante che ti tiene incollato al libro. Veramente un ottimo lavoro.
Andrea Didone

È indescrivibile. Un fantasy horror estremamente violento, feroce, brutale.
Senza eroi. Zeppo di gente bastarda e senza scrupoli pronta a pugnalarsi alle spalle alla prima occasione. È come ascoltare il racconto di un incubo.


Qui "i buoni" non esistono, E le favole non hanno lieto fine.
Matteo Andriolo

Ottimo romanzo dark fantasy, contenuti espliciti e scrittura eccellente. Il protagonista è un ammasso di fibre muscolari e testosterone senza alcun tipo di morale che brandisce una spada a due mani e mezzo. Difficile chiedere di più.

Jack Sensolini


◾ SCARICA GRATIS LE PRIME 140 PAG





Save this product for later

ACQUISTA I PADRONI DELL’ACCIAIO + IL DIARIO DI FEDERMANN

Il pacchetto comprende:


Zodd. Alba di Sangue

SKU 02
19,90€
In stock
1
Product Details

Zodd. Alba di Sangue è un romanzo dark-fantasy impregnato di orrore cosmico e ultraviolenza.


Il protagonista, Zodd, è alto più di due metri, vive di violenza e serve nei Corazzati, un reparto ausiliario dell’Impero Imadiano. In un mondo fatto di orrori, mostri e massacri, si lascerà alle spalle una scia di sangue e arti amputati pur di non arrendersi al suo destino.

Tra le influenze letterarie, videoludiche e cinematografiche di Zodd. Alba di Sangue, ci sono Devilman, Dead Space, Lobo, degli scritti di Lovecraft, i dipinti di Hieronymus Bosch, i deliri splatterpunk di Edward Lee, le incisioni di Gustav Dorè… e ovviamente Berserk di Kentaro Miura. Pur non essendoci alcuna connessione di trama e personaggi con Berserk, l’autore, che acquistò il primo numero nel dicembre 1996, ha deciso di omaggiare Miura con il nome del protagonista.


Questo box comprende:

  • 1 volume firmato
  • 1 segnalibro in edizione limitata
  • 3 card full color HD su A5 da 170gr


◾ L'AUTORE


Gabriele Campagnano è il fondatore di Zhistorica e autore del best seller I Padroni dell’Acciaio. La copertina e gli straordinari disegni inseriti nel volume sono stati realizzati da uno dei migliori illustratori italiani: Art of Francesco Saverio Ferrara.

Qui è possibile scaricare e leggere i primi 19 capitoli di Zodd. Completamente gratis e in formato Epub! ▶ OLTRE 1.500 DOWNLOAD GIA' EFFETTUATI!


◾ L'OPINIONE DELLA CRITICA


Zodd è già stato recensito da diversi portali specializzati, autori di genere fantasy e horror e lettori. Clicca qui sotto per leggere le recensioni della critica!




◾ L'OPINIONE DEI LETTORI


Ci sono decine di recensioni di Zodd, liberamente consultabili su Amazon o sulla pagina facebook ufficiale. Qui sotto ne troverete alcune che vi faranno venire l'acquolina in bocca:

✒ Un'orgia di sangue e acciaio. Un capolavoro del fantasy italiano che si apre col botto e si conclude con i fuochi d'artificio. Boccheggerete per cercare qualcosa di lontanamente simile. Violenza, sangue, armi medievali, tutto condito con quel gusto per il crudo che non è per tutti, ma che una volta assaggiato vi renderà difficile tornare a leggere il vecchio fantasy. Insomma, un romanzo da cui non si torna più indietro e che analizza magistralmente gli abissi della perversione umana manifestata nella cruda realtà di un mondo costantemente in conflitto. Consiglio una camomilla ai più impressionabili, prima della lettura, poiché qui dentro troverete tutta l'adrenalina che cercate... E forse anche di più....
Spartaco Spike Gallitto

"Divorato". È il termine più consono a questo libro, un mix di Dark, Fantasy, Horror e Violenza allo stato puro.

Andrea Farnocchia

Letteratura cruda, chirurgica, tagliente come un tronchese e contundente come un martello in asta. Zodd è un esperimento (riuscito) di alchimia narrativa che affonda gli incisivi nel senso comune, sodomizzando a tradimento anche il lettore più smaliziato in una mistura di Sword&Splatter, Dark e Anabolic Fantasy, dal forte sudore Grim e Horror.
Luca Mazza

Zodd si discosta molto dal classico fantasy, qui l'orrore cosmico e il peggio di quanto può compiere la razza umana viene mostrato e descritto in tutto il suo terribile splendore (e senza filtri). Non esiste l'eroe senza macchia e senza paura, qua il protagonista mulina spadate (e morsi) su tutto e tutti. E' una lettura cruda e brutale, non adatta a tutti, ma incredibilmente affascinante che ti tiene incollato al libro. Veramente un ottimo lavoro.
Andrea Didone

È indescrivibile. Un fantasy horror estremamente violento, feroce, brutale.
Senza eroi. Zeppo di gente bastarda e senza scrupoli pronta a pugnalarsi alle spalle alla prima occasione. È come ascoltare il racconto di un incubo.


Qui "i buoni" non esistono, E le favole non hanno lieto fine.
Matteo Andriolo

Ottimo romanzo dark fantasy, contenuti espliciti e scrittura eccellente. Il protagonista è un ammasso di fibre muscolari e testosterone senza alcun tipo di morale che brandisce una spada a due mani e mezzo. Difficile chiedere di più.

Jack Sensolini


◾ SCARICA GRATIS LE PRIME 140 PAG





Save this product for later

Un pensiero riguardo “I Padroni dell’Acciaio

  1. Salve, Buon giorno. Sono Mariano e abbito a Malaga, Spagna. Vorrie abere un esemplare di questo libro: I Padroni dell’acciaio. Pero non sono riuscito a finire il pagamento perche non mi è stato permesa la spesa per questione dell’indirizzo. Mi potresti, per piacere, indirizare per pottere comperare questo magnifico libro. Tante grazie e cordialli salutti.
    Mariano H. Ahumada

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.