Il Supplizio di Isaia: Un Episodio Biblico Passato per Tortura Medievale

Il supplizio di Isaia ha segnato profondamente l’immaginario degli artisti medievali.

Ancora oggi, in ogni museo della tortura che si rispetti, c’è un povero disgraziato che viene segato in due, il tutto accompagnato da miniature medievali che sembrano confermare questo tipo di supplizio.

In realtà, la “tortura della sega” (che, ovviamente, si presta a doppi sensi di bassissimo livello) non viene quasi mai menzionata nelle fonti occidentali medievali. L’equivoco sull’effettiva applicazione di questa tortura/condanna a morte nasce dall’errata interpretazione di moltissimi dipinti e miniature dedicate al supplizio inflitto al Profeta Isaia da re Manasse. Isaia aveva infatti provato a distogliere quest’ultimo dall’idolatria, attirandosi le sue ire.

Nel Medioevo, molti artisti utilizzano questo episodio nell’illustrare l’opera Speculum Humane Salvationis, redatta probabilmente da Ludolfo di Sassonia attorno al 1320.

In pochi anni, lo Speculum diventa uno dei libri più diffusi nelle biblioteche occidentali, tanto che sono giunti fino a noi ben 350 manoscritti in latino e moltissime traduzioni in tutte le lingue.

Oltre allo Speculum, il supplizio di Isaia è presente anche in altri volumi, per cui ritroviamo il profeta segato in due in verticale, in orizzontale, dentro al tronco cavo di un albero, a testa in giù e addirittura partendo dalla testa. Insomma, un repertorio abbastanza ampio che mi ha permesso di scegliere le illustrazioni migliori.


Speculum Humane Salvationis (pre-1350)


Speculum Humane Salvationis, Roma, Biblioteca Corsiniana

I più antichi manoscritti dello Speculum sono datati 1324. Questa illustrazione della prima metà del XIV secolo è, dunque, una delle più antiche giunte fino a noi. La segatura è quella, dolorosissima, che parte dall’inguine e continua verso il basso, lasciando al povero Isaia parecchi minuti per riflettere su quanto sia stato inopportuno riprendere Re Manasse.


Speculum Humane Salvationis (1360)

speculum humane salvationis isaia sega
Speculum humanae salvationis, c 1360, Hs 2505, f. 43r, Universitäts- und Landesbibliothek Darmstadt

Pochi anni dopo, la modalità di tortura riportata in questa copia dello Speculum è identica a quella precedente. L’anatomia di Isaia è mostrata in modo più particolareggiato e sono presenti dei consistenti spruzzi arteriosi.


Speculum Humane Salvationis (1396)

Switzerland – Luzern (1396)

Andando alla fine del XIV secolo, i miniaturisti sembrano interessati ad aumentare la complessità della procedura. Il povero Isaia di questo manoscritto (conservato a Lucerna) è costretto a bilanciarsi e a rimanere perfettamente immobile nonostante la violenta procedura.


Bible historiale (1415)

isaia sega speculum humane
Bible Historiale
France, Paris, ca. 1415
MS M.394 fol. 172r

Qui vediamo finalmente Re Manasse che si gode lo spettacolo. A Isaia hanno legato solo le gambe, ma iniziano comunque a tagliare poco sopra l’ombelico!


Speculum Humane Salvationis (1420)

Isaia supplizio tortura sega
Prague, Národní Muzeum → III.B.10, fol. 27v

Versione boema dello Speculum. Qui i carnefici mostrano una forza sovrumana, tanto da riuscire a tenere Isaia per i piedi mentre procedono al massacro.


Speculum Humane Salvationis (1427)

isaia supplizio, tortura sega
Sarnen, Benediktinerkollegium → Cod. membr. 8, fol. 24r

Ingegneristicamente più valido il supplizio di cui sopra, con Isaia ben legato e un boia che si fa forza spingendogli un piede sul braccio.


Speculum Humane Salvationis (1450)

isaia supplizio sega

La versione dello Speculum di padre Nycolaus, redatta a Colonia intorno al 1450, è probabilmente la più violenta mai illustrata. Le pagine di questo volume grondano inchiostro rosso anche quando si soffermano su altri episodi.

Non a caso, l’autore sceglie un supplizio con taglio verticale davvero atroce.


Commentaire de la Bible (1459)

tortura sega isaia
Luzern, Zentral- und Hochschulbibliothek, Msc. 42. fol., f. 8v – Nicolas de Lyre, Commentaire de la Bible (https://www.e-codices.ch/fr/list/one/zhl/0042)

Il manoscritto che contiene questa illustrazione riporta il commentario sulla Bibbia del francescano Nicolas de Lyre (1270-1349). Qui, il povero Isaia viene segato a metà in piedi, partendo dalla testa e senza essere neanche legato.


Speculum Humane Salvationis (1459)

tortura sega isaia
Stuttgart, Württembergische Landesbibliothek → Cod.theol.et phil.fol.122, fol. 74r

Allegria contagiosa in questa illustrazione tedesca. Il taglio è già alle budella, ma questo non sembra togliere il buon umore e un sorriso birichino a Isaia e ai suoi carnefici.


Speculum Humane Salvationis (1462)

supplizio sega isaia
Lyon, Bibliotheque municipale → 245, fol. 143r

Dal basso verso l’alto, il coefficiente di difficoltà va alle stelle. E anche la sofferenza.


Malachias und einzelne Prologe (1463)

supplizio sega isaia
Deutsche Bibel AT, Bd. 2 (Paralip. – Malachias und einzelne Prologe) – BSB Cgm 503, Regensburg, 1463 [BSB-Hss Cgm 503]

Questo Isaia di area germanica non sembra passarsela meglio del suo omologo francese di cui sopra. I due carnefici procedono a tagliarlo a metà all’altezza del ventre. Isaia, accettato il suo destino, rimane immobile.


Insomma, con questo articolo tra il serio e il faceto vorrei solo mostrare come l’interpretazione delle fonti sia possibile solo con una buona conoscenza del contesto storico. Avere ben chiari alcuni passi della Bibbia può, ad esempio, fare la differenza tra un discreto lavoro di ricerca e un paper infarcito di errori clamorosi.


Sul nostro sito non troverai mai banner pubblicitari. Puoi supportare l’attività del Centro Studi Zhistorica acquistando le nostre pubblicazioni. Fino a oggi, abbiamo inviato più di 2.500 volumi! I primi due libri pubblicati da Zhistorica sono il best-seller I Padroni dell’Acciaio, che contiene 10 monografie di condottieri e uomini d’arme cinquecenteschi, e Il Diario di Federmann, la prima traduzione in italiano del diario di viaggio del conquistador tedesco Nikolaus Federmann. Tramite il nostro marchio di narrativa dark-fantasy e horror, Necrosword, abbiamo pubblicato il romanzo Zodd. Alba di Sangue.
Clicca sulle immagini qui sotto per scoprire di più ⬇


volumi zhistorica

Un pensiero riguardo “Il Supplizio di Isaia: Un Episodio Biblico Passato per Tortura Medievale

  1. Ciao, bell’articolo!
    Però credo che nella copia praghese del 1420 Isaia sia appeso per i piedi con delle corde. Poi certo il corpo legato così potrebbe ondeggiare troppo, forse per questo i “boscaioli” devono trattenere in qualche modo le gambe

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.