Ipotesi di Complotto: Terrorismo in Tunisia

L’attacco di ieri a un museo tunisino, rivendicato dai soliti estremisti islamici, ha causato una ventina di morti, di cui quattro italiani. In calce all’articolo de Il Fatto Quotidiano relativo a questo avvenimento, i commenti retard di matrice complottista sono stati ottimi e abbondanti. Passiamo in rassegna i loro autori onde magnificare l’ignoranza in secula seculorum.

1. IL BENALTRISTA

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid antoniodemaioSti cazzi dell’attentato. Non bastano decine di articoli e migliaia di commenti sulla politica interna. Anche quando si parla di politica estera o di terrorismo islamico, l’ossessione di soggetti come quello che ha scritto il commento qui sopra rimane inalterata. Cosa c’entrino LUPI e INCALZA mi sfu/11gge, ma forse può aiutarci un suo compare:

2. IL VEGGENTE

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid marcorsogiannini

Ahò scusate, ma la connessione fra attentato in Tunisia e Lupi proprio non l’avevo colta. Fortunatamente Marco Orso l’ha intuita, collegandola alla questione Kyenge e, manco a dirlo, al 9/11. Ora, io mi aspettavo anche un accenno al Mossad, che fa sempre figo, ma in questo caso ci facciamo bastare la CIA.

3. IL SEGUACE

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid Ci sono anche italiani otello2

Tirare fuori torri gemelle e CIA attrae, di solito, frotte di seguaci del complottismo più spinto.  Otello infatti coglie la palla al balzo per alcune puntualizzazioni sulle assicurazioni del WTC e su l”acciaio speciale”.

4. IL SECONDO SEGUACE

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid mencarelli2

Per un Otello che riprende l’argomento 9/11, abbiamo anche l’immancabile Mencarelli, che invece calca la mano sulla profonda connessione fra Lupi e attentato. Non contento però, rincara la dose:

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid mencarelli4

Per quanto possa essere vera la mafiomassonità dei politici italiani, il richiamo, in questo caso, è davvero privo di fondamento.

A questo punto, dai commenti emerge con chiarezza questa situazione:

– La CIA ha convinto alcuni terroristi islamici ad ammazzare venti turisti a Tunisi per sviare l’attenzione dalle beghe penali di Lupi.

Leggo ancora, e la mia delusione sale. Nessuno ha ancora citato Israele, Isra-Hell, i nazisionisti o qualcosa del genere. In cuor mio, so che questo accadrà… è solo questione di tempo. Un’ora dopo le mie preghiere vengono esaudite. Un onesto commentatore del sito fa notare che l’unica democrazia in medio oriente è Israele, e questo per Seguace 2 è inaccettabile!

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid menacerll3

Ecco, una bomba atomica su Gaza non sarebbe una grande idea. Anche un ordigno tattico creerebbe problemi enormi, almeno in termini di radiazioni, dal Cairo a Beirut. E dubito che Israele abbia voglia di ridurre a una landa contaminata la sua già microscopica estensione territoriale.

Dalla bomba atomica su Gaza all’ipotesi di complotto Israele-ISIS il passo è breve. Il Mossad non viene ancora menzionato, ma…

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid mencarelli

A questo punto sono confuso, ci vorrebbe qualcuno che ne sa di più.

5. L’ESPERTO

Tunisia attacco a museo Oltre 20 morti . daniele rossi

Meno male che qualcuno parla chiaro e dà il giusto nome alle cose. “False Flag”, mie cari, Flase Flag CIA. Per ogni esperto però c’è un disilluso.

6. IL DISILLUSO

Tunisia attacco al museo 19 morti . Premier Essid chinasky74

Qui lo sconforto e l’impotenza prendono il sopravvento sulla vena complottista. Nulla è come sembra.

7. “E’ SEMPRE COLPA DI QUALCUN ALTRO”

Disqus Profile Anti west

Qui siamo ai limiti della denuncia penale. Il commentatore si è distinto parecchie volte per insulti antisemiti e qui non dà il meglio. Ma verranno tempi migliori anche per lui.

Alla prossima.

43 pensieri riguardo “Ipotesi di Complotto: Terrorismo in Tunisia

  1. Ciao Z,
    apprendo con disappunto e dispiacere del tuo ban dal sito di FQ, non dargliela vinta.
    Solidarietà e virtuale stretta di mano.

    1. Ciao Punished,
      dovrebbero riabilitare il mio account principale. E poi non ho molta voglia di scrivere quando vedo che rimuovono il 50% dei miei commenti (anche quando sono risposte a offese personali). Hanno eliminato addirittura quello in cui dicevo che Cosimo Caridi non è affidabile perché scrive per palestinarossa.it e notav.it.

      1. La cosa agghiacciante è che utenti multi-nick, come anti-west, vengano lasciati liberi di postare laqualunque. Che dire poi di ToRome? L’ispiratore dei suoi degni fratelli… Spero che il tuo account venga riabilitato. Nel frattempo, come gesto di solidarietà aggiuntiva, hai un follower su quello nuovo.

  2. Il complottismo ha così tanto successo perché in fondo è rassicurante. Pensare che il mondo sia in mano a una cricca superintelligente, per quanto cinica e spietata, è molto meno spaventoso dell’idea che il mondo vada più o meno alla deriva, governato da bambini di 4 anni (per dirla alla Eric Berne). Se mi convinco che gli attentati sono organizzati dai servizi segreti occidentali, penso anche che si limiteranno ad azioni dimostrative, e che in ultima analisi possiamo smettere quando vogliamo, e che in ogni caso la situazione è sotto controllo. Se penso invece che qualunque baluba può procurarsi un kalashnikov, e fare 50-100 morti alla faccia dei nostri servizi segreti, allora sì che c’è da chiudersi in casa.

    1. Anche per me il complottismo è un meccanismo di difesa. Una voglia di incasellare tutti i fatti nella nostra griglia precostituita. Pensare che il mondo sia governato, oltre che da inetti, anche dal caos, è decisamente spaventoso.

    2. Un altro elemento portante è il desiderio di sentirsi diversi e più intelligenti degli altri. È quello che sta alla base dell’emotività sgangherata di questi utenti quando rispondono a un commento non allineato al loro. Dita puntate, occhi iniettati di sangue e schiuma alla bocca mentre si chiedono perché loro, i geniali decifratori del codice sottostante alle notizie ufficiali, debbano dividere il pianeta con queste merde subumane che credono alle frottole della CIA e del Mossad.

      1. E per scrivere roba del genere:

        Giusto quello che voleva per togliere le notizie di Lupi e simili per i prossimi giorni

        Ci vuole anche una certa dose di ferocia (stavo per scrivere cinismo ma… non rende giustizia al vuoto siderale che il tizio ha nel cervello).
        E sapere che il mio voto vale esattamente come quello di questa gente non mi tranquillizza affatto.

  3. Non e` la prima volta che ci delizi con le perle dei commentatori del FQ. Come mai sempre quello? Altre testate non offrono spunti sufficienti? Non intendo far polemica, la mia e` solo curiosita`…

    1. Ciao Attila, diciamo che FQ ha uno dei bacini di utenza più variegati (si va dalla zecca liceale al nazi). A volte sono stato tentato di prendere commenti da Il Giornale o da Liberazione (che è fallito), ma ormai sono specializzato sul FQ.

  4. e io che mi lamentavo delle recensioni del fantatrash (e, per l’effetto, del livello medio dei “commmentatori”, se si può chiamare “commentare” il battere tasti a caso sulla tastiera).
    Come ebbe a dire mia povera nonna (e qui traduco liberamente dal trentino) “mi stavo lamentando del brodo grasso”.

    Debbo mio malgrado rendermi conto che non c’è limite al livello di ottusità che certi soggetti riescono a dimostrare, né agli abissi di ignoranza che (di tutta evidenza) taluni non hanno alcun pudore di mostrare pubblicamente (dimenticandosi l’adagio latino per cui “verba volant, scripta manet”).

    E magari ti buttano in faccia che loro “lo sapevano, ah se lo sapevano”, e lascia basito come riescano a spiattellarti (e, di tutta evidenza, anche a CREDERE loro stessi in prima persona a) certe fregnacce … :-/

    disgusto, solo disgusto…

  5. Un altro esempio di come si voglia tenere a galla solo un certo pensiero. Basta eliminare chi è contro l’idea più diffusa. Capisco si possa essere o meno d’accordo con te, ma da qui a eliminare i tuoi post e le tue argomentazioni ce ne vuole. Pensare che dovrebbero essere giornalisti consapevoli e quindi capaci di accettare chi li contesta. Ma no, appiattiamo tutto e buttiamo nell’oblio chi ci disturba.
    La credibilità dei “professionisti” è merce sempre più rara… 🙁
    Il fatto che tengano quei commenti idioti non lascia scampo.

  6. ciao zweilawyer

    ti stavo leggendo ed ora capisco perchè non ti vedevo più sul fq.
    davvero interessante quello che scrivi qui, complimenti.

    1. Se posso permettermi un consiglio: sezione Miscellanea, punti dal 35 al 38. Attenzione all’elevato contenuto umoristico, assicurati di essere saldamente attaccato alla sedia 🙂

      1. Un personaggio che fu portato in palmo di mano dalle sinistre di mezzo mondo, compresa la nostra, senza che nessuno si sia mai curato di capire il suo pensiero. E cosa avrebbe comportato l’applicazione di quest’ultimo alla politica.
        Ancora pochi mesi fa mi è capitato di parlare con un phd in storia moderna che non conosceva un solo paragrafo del Piccolo Libro Verde. A questo punto tanto vale parlare di Marx senza aver letto il capitale. E mi scuso con lo spettro barbuto del pensatore tedesco.

        1. Che l’asinistraglia ne abbia fatto un monumento non è sorprendente; naturalmente, dopo che l’unione sovietica decise di togliere il suo appoggio ad Israele, gli asinistri al traino si accodarono prontamente, additando da quel momento il nasuto giudeo come responsabile anche del buco nell’ozono. E questo in untuoso ossequio al partito, poiché è noto che ogni asinistro che si (scusa il termine) rispetti sa soltanto ciò che gli dice il partito. Oppure sa ciò che gli dice un altro asinistro. In ambedue i casi, si può concludere dunque che non sa. Ai tanti somari di questa triste risma, suggerirei (invano, lo so) di farsi un giro sui forum internazionali per farsi un’idea di cosa ci sia, ad esempio, dietro all’accordo nucleare iraniano; l’invocazione alla distruzione di Israele è la norma. Poi ci si indigna se votano Netanyahu! Avrei un messaggio perfettamente rappresentativo della moderazione dell’iraniano medio, ma non so come allegarlo. L’ho salvato dalla piattaforma disqus del Jerusalem Post, perché merita di essere tramandato e meriterebbe di essere appeso alla parete della stanza di ogni kefiamunito.

        1. Mi hanno molto criticato per “aver insultato un saggio dell’Islam”, però più leggevo l’opera di Khomeini, più mi rendevo conto che potevo trattarla solo con un approccio sarcastico.

        2. Assolutamente si! Te l’avevo detto… Passando alle cose serie, se non ti offendi, ti suggerisco lo straordinario documento sugli arabi in Israele.

        3. nessuna offesa figurati. quel documento l’ avevo letto proprio qui poco tempo fa trovandolo molto interessante, sicuramente diverso dalla propaganda che si sente oggi: incredibile soprattutto quello che scrivevano sull, unità. sono sempre aperto a questi consigli, anzi ti ringrazio.

        4. La sinistra italiana cambiò atteggiamento verso Israele esclusivamente (posso dirlo ora dopo anni di studi, anche se continuo a sentirmi un ignorante) per seguire le scelte politiche URSS. Le costruzioni sul popolo palestinese e sulla tirannia sionista sono perlopiù successive a questo momento. Sul FQ ho avuto qualche difficoltà a chiarirlo vista la mole di minorati psichici che affollano i commenti.

  7. Catapulta elettromagnetica per la portaerei USS Gerald R. Ford: addio vecchia idraulica

    una perla:
    Secondo il tuo ragionamento allora l’isis sarebbe “arrivata” anche in francia e ora gli amici d’oltralpe starebbero tagliando teste, invece…

    L’isis e l’estremismo islamico sono stati inventati niente popo di meno che dagli usa quando faceva loro comodo (guerra fredda, soppressione regimi), ora si stanno rivoltando contro l’occidente e vengono fatti passare per gli *unici* cattivi.
    Finchè non si tenta di capire la verità non se ne esce, se opprimiamo l’isis oggi (con perdite economiche e umane da ambo le parti) domani nessuno assicura che non si possa generare un nuovo mostro ancora più pericoloso.

  8. Eheh, io vado sul fatto ogni volta che i grillini combinano qualche cazzata, se vai nei commenti ti senti all’improvviso molto intelligente, è una sensazione bellissima.
    Cmq Zwei ti sono vicino, ho scritto un paio di post (cosa è il signoraggio e perchè l’euro è cosa buona e giusta) e i ritardati arrivano a frotte.
    Secondo me è meglio attirarli dove puoi abbatterli piuttosto che giocare a casa loro.

  9. Una volta avevo scritto che tanto gli americani, quanto quelli che detestano la loro politica estera, sono vittime dello stesso abbaglio: si/li credono troppo astuti.

  10. Leggendo mi è venuta in mente una frase: “la bocca ha fatto in fretta ma il cervello ha fatto tardi (cit)”

    In questo caso più che la bocca sarebbe la tastiera, ma vabbé.

    Il complottismo, oltre che un modo per convincersi che il caso abbia molto meno potere di quanto crediamo, lo vedo come una solta di autogiustificazione. Se c’è un gruppo di massoni, industriali, politici, scienziati, servizi segreti, estremisti religiosi, membri del NWO, case farmaceutiche ecc ecc che governa il mondo con cinismo pensando sempre e solo al profitto, e sono tutti d’accordo e tutti lì a fregare il povero cittadino che non ha modo né di informarsi né di reagire, il povero cittadino di cui sopra si sente assolto da tutte le sue responsabilità civili, dalla sua pigrizia e dai suoi insuccessi. Sempre un oppresso rimane, ma giustificato. Con tutta questa gente contro è impossibile cambiare qualcosa per una persona “normale”. Insomma non è che non faccio niente perché non ho voglia di farlo, ma perché se anche provassi so già che non ce la farei: guarda quanti ne ho contro! Impossibile! E, in tutto questo, posso anche non fare qualche scontrino o modificare un poco la dichiarazione dei redditi: tanto in confronto a quello che fanno loro, che vuoi che sia?

  11. A proposito di “complotti”: facebook mi ha bloccato l’account (che ovviamente utilizzava un nome di fantasia) e mi ha intimato di mandare una COPIA DELLA CARTA D’IDENTITa’!!! Dico, ma scherziamo? Chi cazzo sono, i carabinieri? Gli ho mandato una grossa foto di un dito medio. Dite che in America capiscono il senso del dito medio o usano le due dita come gestaccio? Non ricordo bene… Comincio a pensare che ci sia qualcosa di vero in quello che si dice su facebook come strumento di controllo in mano all’nsa. Il documento di identità, ma roba da matti!

  12. è sempre bello leggere e farsi due risate sui complottisti che vedono CIA, massoni ed illuminati anche negli armadi. Mi sono divertito. Zwei, se rendi gli articoli retard un’appuntamento fisso ti consiglierò agli amici come metodo antidepressivo.
    Parlando seriamente, Smilla ha esposto un ponto di vista che non avevo mai trovato prima. Dare la colpa ai massoni cattivi per fregarmene dei miei doveri civili. Questo fa riflettere

    1. Fra l’altro non ci vuole una cultura immensa per riportare alcuni assunti del complottismo all’interno di un qualcosa di più ragionevole. Non c’è bisogno, per esempio, di pensare che lobby e gruppi di potere complottino nell’ombra per portare avanti i propri interessi, perché lo fanno in modo palese.
      Comunque sì, vorrei divenisse un appuntamento costante, una parte “leggera” del sito per farsi due risate e magari riflettere un poco su come sia ingiusto che un minus habens che parla di scie chimiche e curare il cancro con la citrosodina abbia diritto al voto.

  13. Il commento di cui parlavo, redatto da tale muhammad:
    ” Jewish People – Listen to me and don’t forget:
    THE WAR IS INEVITABLE !!!!!!!!!!!
    War now or later? Conventional or nuclear?
    If World War III broke out tomorrow Israel will be destroyed and erased from the map!
    Israel must pay for its crimes, Israel murdered 500 children last summer alone!!!!
    Israelis are murderers, killers, rapists and children of Satan.
    Israel is doomed to fail. Just a lot of people are going to suffer
    No one can wipe islam because we have our Imam Mehdi and his army.
    We are waiting for his return and one day inshallhah there will be only one religion ISLAM.
    Imam Mahdi (savior of the world) will return to earth to establish peace and justice on earth.
    The world needs a Savior and Iran can play a very effective role in it.

    DEATH TO ISRAEL ”
    Come si vede, si tratta di lucida follia, qualcosa a metà strada tra la psichiatria ed una riedizione del nazismo in salsa, se possibile, più ripugnante.

      1. Il punto è proprio questo. Lo dico da ateo,o almeno agnostico, ed incallito anticlericale: non tutti i fantasmi partoriti dalla mente hanno la stessa dignità. L’islam è un grave disagio mentale, un’ideologia totalitaria, totalizzante, colonialista per natura; il politicamente corretto dell’occidente ha annientato qualsiasi senso critico, come la propaganda islamista ai più alti livelli che ottunde la mente dei già meno svegli ed informati. E nell’epoca dell’informazione digitale, l’ignoranza è una scelta e quindi una colpa.

    1. E’ sospeso e non mi hanno risposto. Potrei usare l’altro, Zweilawyer2, ma al momento non ne ho voglia, specie dopo gli ultimi articoli di Franco Rizzi (lo storico UNIMED, nel cui CDA è presente Rami Hamdallah, attuale primo ministro palestinese) e di Marcelli.

      1. A proposito di questo, i patetici censorucoli del Fatto mi hanno rimosso questo post dal blog Rizzi:
        “Insomma, è colpa dell’occidente, as usual e con tanto di pistolotto sul colonialismo, senza sfiorare neanche per sbaglio i 14 secoli di violento colonialismo islamico. Mancava giusto la filippica su crociate ed inquisizione per squalificare del tutto quest’articolessa ed il suo redattore, ma possiamo sempre aggiungerci i cannibali del paleolitico, che anche loro non si comportavano tanto bene. Salutoni a Rami Hamdallah.”
        L’allergia ai fatti colpisce ancora, e ti capisco perfettamente quando dici che non hai voglia di scrivere commenti per vederli cancellati.

        1. Patetici. D’altronde Rizzi è il classico esempio di professore di storia moderna. Da un lato dice che bisogna conoscere ciò che è stato per avere un’idea del presente. Però non dice mai che “ciò che è stato” per lui arriva al 1815. E non un anno in meno!

Lascia un commento